Active Media Blog

Pensieri & Parole dal team di Active Media

Il Gal Amerina Agro Falisco incontra le realtà territoriali del Comune di Nepi

Lunedì 23 maggio ore 18:00Agricoltura biologica, turismo sostenibile e inclusivo e sviluppo rurale in un'ottica di valorizzazione e tutela del patrimonio naturale dell'area della via Amerina, delle Forre e dell'Agro Falisco. Di questi temi si parlerà a Nepi lunedì 23 maggio alle ore 18.00, nel corso della presentazione del Gruppo di Azione Locale (...
Continue reading
434 Hits
0 Comments

Pink Floyd - Shine On You Crazy Diamond

Per iniziare questa nuova avventura, mi sembrava giusto iniziare dal mio "personalissimo incomincio".
Siamo nell'anno 1973, che, assieme al 1971, è uno dei più prolifici della storia del rock.
I Pink Floyd pubblicano "The Dark Side of the Moon", che con 50 milioni di copie vendute al mondo non ha bisogno di grandi presentazioni. L'etichetta EMI, entusiasta di tutto ciò, chiede alla band di replicare.


Le idee sono tante, si mettono subito al lavoro. Anzitutto, il grande sogno: realizzare un intero disco utilizzando solamente i rumori prodotti dagli oggetti.
Ma neanche ciò che di meglio la tecnologia offriva all'epoca poteva assecondare quell'idea e fu accantonata.
Così iniziarono a lavorare su un disco che si sarebbe chiamato "Wish you were here", e sarebbe stato un tributo a Syd Barrett, primo chitarrista della band, sceso dal treno pinkfloydiano nel 1968. "Bruciato" dalle droghe sintetiche.

Syd era sparito da tempo, ma un giorno durante le registrazioni, negli studi di Abbey Road comparve uno strano personaggio: completamente rasato (sopracciglia comprese), impermeabile bianco, cappello bianco, scarpe bianche, camicia bianca, in evidente sovrappeso. Coi pantaloni sopra l'ombelico.

Il nuovo chitarrista della band, David Gilmour, credeva fosse un tecnico del suono.
Il bassista Roger Waters notò qualcosa.
Ma il tastierista, Richard Wright, si sedette e lo guardò bene.
Era proprio Syd. Il diamante pazzo. Si era materializzato dopo anni, proprio mentre stavano lavorando su questa suite dedicata a lui: nove movimenti in totale, per oltre 25 minuti di musica.

Sulla copertina del 33 giri, il saluto dei Pink Floyd al loro amico che va via, bruciandosi.
Continue reading
589 Hits
0 Comments

Paolo Nutini - Iron Sky

Se non conoscete  questo artista, vi invito a farlo!
Vi voglio parlare in questo articolo di "Iron Sky",  ottava traccia dell'album "Caustic Love"  terzo album discografico del cantautore scozzese Paolo Nutini, pubblicato nell'aprile 2014


Definisco questo "PEZZO"  conduttore seriale di brividi. La voce va in profondità, il ritmo è sicuro e gli strumenti a fiato abbracciano con forza il mood del brano, un lento crescendo di emozioni e parole molto sentite, ma che spesso prendiamo un pò sotto gamba.


"oh piovi
al di sopra dell'amore
al di sopra dell'odio
attraverso questo cielo di ferro
che ben presto diventerà la nostra mente
che sovrasterà la paura e ci darà la libertà, la libertà


libertà, piovi su di me, piovi su di me"


Ma non è tutto, infatti ad un certo punto, a circa tre minuti dall'inizio del brano, si manifesta una voce fuori campo, si tratta di un estratto del monologo del film "Il Grande Dittatore", scritto, prodotto e interpretato nel 1940 da Charlie Chaplin, assolutamente da vedere!


images (1)


Ringrazio apertamente questo grande artista ed a voi lettori, ora che avete un pò di materiale da approfondire, vi lascio alla visione del video live agli Abbey Road di Londra… arrivedorci!

Continue reading
469 Hits
0 Comments

Gino e l'Alfetta - Un inno all'omosessualità

Secondo singolo estratto dall’album Il Latitante di Daniele Silvestri, pubblicato il 13 luglio del 2007, Gino E L’Alfetta ebbe un grande successo radiofonico e fu molto criticato a causa del delicato argomento toccato dalla canzone. Non si può affermare di certo che lo stesso interesse venne registrato nelle vendite del disco; inoltre la canzone non rientrò nemmeno nella Top 20 italiana.


Come si può capire sin da le prime strofe del brano e soprattutto dal video, l’argomento su cui si sofferma Daniele Silvestri è l’omosessualità. L'artista propone il tema dal punto di vista di un uomo, che deve fare i conti con la scoperta, in età matura, dell’attrazione verso un altro uomo.  In questo caso l’uomo, sposato e con una compagna (ovvero la “Maria” del testo)  scopre un attrazione verso il suo compagno di tutti i giorni, il suo partner sul lavoro (nella canzone si riferisce a “Gino”).


La canzone venne usata come inno per il Gay Pride del 2007 a Roma.  In questa occasione il cantante, durante un intervista, dichiara che la decisione della posizione presa in merito all’omosessualità, non è tanto per condannare la posizione della chiesa, che secondo Silvestri potrebbe essere anche legittima, ma quanto per denunciare l’ipocrisia e la posizione che la classe politica prende nel trattare questi argomenti, ovvero il totale menefreghismo sui diritti di una gran fetta dei cittadini italiani.


[youtube http://www.youtube.com/watch?v=RV-4fQQoL80?rel=0&controls=0&showinfo=0&w=640&h=480]

Nel video, girato da Alex Infascelli, oltre a Daniele Silvestri, sono coinvolti Valerio Mastandrea e Daniele Liotti, che a bordo di una “Alfa Romeo” gialla sono ripresi nel vita lavorativa di due poliziotti. Mastandrea scopre l’attrazione verso il compagno, e nel frattempo Silvestri ruba la macchina ai due che sono costretti ad inseguirlo fino ad arrivare al Gay Pride a Roma (il video contiene scene realmente girate alla manifestazione).


Insomma una canzone con tematiche molto delicate, con un testo molto profondo, attori famosi, ritmo coinvolgente, denunce verso la classe politica, inno e bandiera di una comunità, tutti ingredienti che fanno pensare a una canzone di grande successo e spessore, una canzone che avrebbe dovuto essere in cima a tutte le classifiche, ma che per qualche motivo ha fallito e non è riuscita a entrare nel cuore degli italiani.

Continue reading
400 Hits
0 Comments

The Police - Every Breath you take

I Police nascono nel bel mezzo dell'era della musica punk, Ma cosa vuol dire essere nel mezzo di una corrente musicale? È come farsi il bagno in un fiume completamente immersi e travolti dalla forza della corrente? E poi, cosa significa Punk?
Il termine Punk, è un termine inglese (che acquista come aggettivo il valore di scarsa qualità, da due soldi) che nasce per identificare una sottocultura giovanile emersa nel Regno Unito e negli States a metà degli anni settanta.
Il termine nasce dalla musica punk, o meglio ancora punk rock, caratterizzata dalla rumorosità, dalla rudezza dei suoni, dall'essere poco elaborata, ribelle e diretta. I Police, hanno smussato le rudezze di quel suono, come se avessero trovato un modo per uscire dalla corrente del fiume, gradualmente, non balzati fuori e non subito asciutti, continuando a gocciolare sul fiume ed a stuzzicarlo con la punta dei piedi, dando vita ad una melodia originale, definibile reggae-rock, perdendo l'immediatezza della rabbia giovanile ma riuscendo ad essere sempre trascinanti.
Every Breath You Take, è un grande classico dei Police, ma probabilmente anche una delle canzoni più fraintese.
Ascoltandola così, distrattamente, lasciandosi trascinare dalle note che leggere sollevano la gamba che tiene il tempo, potrebbe sembrare una appassionata canzone amorosa, ma si tratta (secondo me) assolutamente di qualcosa d'altro.
Il narratore, è completamente ossessionato dalla donna a cui dedica i pensieri, ne osserva, in modo inquietante e da lontano, ogni respiro, ogni mossa, ogni attimo di una vita che sembrerebbe non appartenergli più...
Guardate il video, (qualcuno pensa sia uno dei più bei clip musicali di sempre) se fosse veramente una canzone d'amore, credete che Sting la canterebbe con quello sguardo?
Buona visione...



...

Continue reading
390 Hits
0 Comments