Active Media Blog

Pensieri & Parole dal team di Active Media

Dražen Petrović - L'uomo della svolta

Oggi siamo abituati a vedere le partite NBA in cui ci sono molti giocatori europei:  ad esempio Dirk Nowitzki è un eccellente cestista tedesco, che ha portato Dallas al titolo nel 2011; il nostro Marco Belinelli pochi mesi fa ha trionfato con i San Antonio Spurs; senza tralasciare Toni Kukoc che vinse tre titoli con i Bulls di Jordan. Tutta questa europeizzazione della National Basketball Association non sarebbe stata possibile senza il talento e il coraggio di Dražen Petrović. Una ventina d'anni fa, infatti, gli europei nella NBA si contavano sulle dita di una mano, Petrović che in Europa aveva vinto tutto con il Real Madrid decise di imbarcarsi per gli States e andò a Portland. Con i Blazers, però,  ha passato più tempo in panchina che sul parquet. Con la diffidenza nei suoi confronti di tutto l'ambiente non si esprime al meglio, così nel 1991 Portland lo lascia andare ai New Jersey Nets.  images


Qui il suo minutaggio aumenta considerevolmente e i risultati si vedono sul campo. Per la prima volta gli americani si innamorano di un cestista nato oltre Oceano. Quello che riesce a fare con la sua nazionale, la Jugoslavia,  è notevole: argento alle Olimpiadi di Seul nell' 88, oro all'Europeo giocato in casa nell'89, oro Mondiale in Argentina nel '90 e argento a Barcellona nel'92, dove cade solo dinanzi al Dream Team. Proprio dopo il mondiale vinto in Argentina s'incrina il rapporto con l'amico fraterno Vlade Divac, l'uno serbo,  l'altro croato, fanno capire che l'equilibrio geopolitico della Jugoslavia si sta sgretolando. Divac non riuscirà mai più a riallacciare il rapporto con l'amico. Dopo una partita che la Croazia ha giocato in Polonia, decide di tornare a casa in auto con la fidanzata, invece che in aereo col resto della squadra, tale scelta gli fu fatale. La ragazza, che oggi è diventata la signora Bierhoff, è alla guida e non si accorge del restringimento della carreggiata. Lo schianto è violentissimo e letale per il cestista croato. Dražen ci ha lasciati il 7 giungo 1993 a soli 28 anni; ancora oggi, in Croazia, il 7 giugno è lutto nazionale.

The Monkees - I'm a believer
Spendi spandi spandi spendi effendi, diceva Rino.

Comments

 
No comments yet
Already Registered? Login Here
Guest
Sabato, 07 Dicembre 2019