Active Media Blog

Pensieri & Parole dal team di Active Media

The Walking Dead make-up: Dare vita a uno zombie

Tra horror, distopia, splatter e survival,  la serie degli zombie più famosa del mondo ha tra i vari meriti quello di aver avvicinato una grande fetta di pubblico solitamente disinteressato a un genere che non è di nicchia ma nemmeno digeribile da tutti. Basti pensare che la prima puntata della quinta stagione ha raggiunto più di 17 milioni di telespettatori; numeri che continuano a crescere di stagione in stagione: l'episodio di lancio ebbe 5 milioni di spettatori, risultato che comunque fu un record per una premiere. Ed è di certo una delle serie di punta dell'emittente televisiva via cavo AMC (American Movie Classics), la quale annovera tra i suoi scaffali anche Breaking Bad, la recente serie tv creata da Vince Gilligan (X-Files) che ha reso il protagonista Walter White uno dei chimici più famosi del mondo.
La sopravvivenza degli uomini tra cinismo, violenza, nemici umani, nemici morti, e la speranza di tornare un giorno a vivere una vita normale. Tratta dal fumetto omonimo inventato da Rober Kirkman e disegnata per i primi sei numeri da Tony Moore e per i successivi da Charlie Adlard. Il disegno permette, in base alle competenze, di rendere vivi gli zombie sulla carta, ma come prendono vita gli zombie della serie tv?


zombie


Non si può fare a meno di notare la verosimiglianza estetica degli ambulanti che arrancano anelando carne umana, e dobbiamo questo risultato al make-up artist Greg Nicotero (Kill Bill, Bastardi senza gloria, Scream). Ogni zombie richiede un lavoro incredibile dalla scelta di attori adatti per le caratteristiche fisiche, all'applicazione della schiuma di lattice e alla successiva fase di trucco. Attraverso uno stampo vengono realizzate quelle che vengono chiamate teste prostetiche le quali verranno indossate dalle comparse. Il bello di ogni maschera è che rappresenterà un certo tipo ferita e menomazione comunicando così la possibile causa della morte. La fase del trucco servirà a dare i colori della decomposizione, della pelle emaciata, e degli schizzi di sangue. Un paio di lenti a contatto, una maschera dentale che andrà a coprire le labbra e via, lo zombie è pronto a barcollare: è proprio questo che chiede Nicotero agli interpreti, di camminare come fossero ubriachi.
Nel video c'è un'intervista e la realizzazione velocizzata della Bicycle Girl. Lo zombie donna che si trascina sul prato incontrata da Rick Grimes nella prima puntata, la quale è anche protagonista  di un piccolo episodio speciale della durata di circa 7 minuti chiamato Storia di uno zombie (è una web serie composta da sei episodi ognuna con una storia diversa). Notare quante persone vengono impiegate nella realizzazione.


Continue reading
1815 Hits
0 Comments